Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Stampa questa pagina

Due film francesi per la Sala degli Artisti di Fermo

FERMO - Due film francesi in programmazione alla Sala degli Artisti fino a Mercoledì 30 Ottobre : "Il mio profilo migliore" di Safy Nebbou con Juliette Binoche e "Grazie a Dio" di Francois Ozon.

Ne "Il mio profilo migliore", Claire, una donna sulla cinquantina ancora molto affascinante, ha una relazione con un uomo più giovane di lei. La sua vita cambierà quando si ritrova invischiata in un rapporto virtuale del tutto inatteso: Claire ha creato un profilo falso su Facebook, fingendosi una ragazza poco più che ventenne, e inizia presto a chattare con un amico del suo amante, complicando non poco la sua esistenza. Hitchcockiano e lieve perché racconta, con stile molto classico, la nostra danza tutta contemporanea sull'abisso delle identità virtuali nei social network.

Al centro del bellissimo "Grazie a Dio" c'è, invece, un fatto di cronaca di cui si è parlato a lungo : lo scandalo che ha coinvolto l'Arcivescovo di Lione Philippe Barbarin e la sua diocesi per non aver denunciato gli abusi sessuali compiuti su minori dal sacerdote Bernard Preynat, che hanno visto coinvolti decine di ragazzi. Il regista gestisce la dinamicità della suspense alla Hitchcock, offrendo uno sguardo etico ma non un facile moralismo, raccontando i comportamenti, le angosce e i travagli delle vittime.

Collettivo ed intimo, Gran Premio della Giuria a Berlino

Devi effettuare il login per inviare commenti