Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Stampa questa pagina

Torna CumaLab: laboratori didattici per le scuole nell'area archeologica di Monte Rinaldo

MONTE RINALDO - Torna, dopo il successo delle scorse edizioni, il progetto CumaLab. I laboratori didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2018/19 saranno presentati nella mattinata di Domenica 30 Settembre all’area archeologica “La Cuma” di Monte Rinaldo.

Dalla condivisione di intenti tra Comune, Università di Bologna, Soprintendenza Archeologica e lo staff impegnato nella gestione del sito nasce il ventaglio di proposte didattiche del CumaLab, tutte pensate allo scopo di avvicinare i giovani alla conoscenza del mondo dell’archeologia, della tutela e promozione del patrimonio storico, della valorizzazione e della ricerca. Le esperienze pratiche previste nel progetto CumaLab sono state calibrate sull’età dei ragazzi, sui diversi percorsi formativi intrapresi con i docenti e soprattutto sugli specifici indirizzi scolastici di ognuno, in modo da rendere particolarmente incisivo e originale il percorso intrapreso. Il sito de “La Cuma” possiede molteplici potenzialità a livello didattico sintetizzate ed espresse al meglio in questo progetto che si svolgerà all’aperto e al chiuso. Le sedi saranno: l’area archeologica stessa, attrezzata con parcheggio, servizi, ingresso separato per diversamente abili, ampio spazio verde; l’ex scuola del borgo di Monte Rinaldo, anch’essa attrezzata con servizi, aule didattiche, ingressi per diversamente abili, materiale didattico.

Sul tema il Sindaco Dott. Gianmario Borroni aggiunge: “Dopo il riavvio della campagna di scavo nel 2017, dopo la prima edizione di CumaTeatro, Festival Teatrale delle scuole, abbiamo messo a punto le proposte didattiche del Cumalab. Un ulteriore mezzo per far conoscere il nostro splendido sito archeologico e per avvicinare i giovani all’archeologia. Devo esprimere un ringraziamento, in primis, a chi si sta occupando con dedizione e professionalità alla cura del sito, alla Soprintendenza e all’Università di Bologna per l’impegno e la costanza nella condivisione dei progetti”.

Appuntamento, quindi, domenica alle ore 10.30 alla Cuma, quando docenti, famiglie e operatori del settore avranno la possibilità di approfondire i dettagli del progetto. Seguirà visita guidata del sito archeologico.

Maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Devi effettuare il login per inviare commenti