Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Stampa questa pagina

“Il Porto degli autori” riempie biblioteca, teatro e auditorium

PORTO SAN GIORGIO - “Abbiamo vissuto tre partecipate giornate dedicate alla lettura e alla riflessione che hanno riempito biblioteca comunale, teatro e auditorium Aylan Kurdi – sottolinea l'assessore Elisabetta Baldassarri - . Tangibile l'interesse nello scorso fine settimana ai due incontri pubblici e a quello riservato agli studenti dell’istituto Nardi per Maggi".

Si è chiusa la serie ravvicinata di appuntamenti de “Il Porto degli autori”, la rassegna lanciata dall’Assessorato alla Cultura che si svilupperà fino ad aprile. In ordine cronologico, sabato scorso la biblioteca ha ospitato la presentazione del libro “Non per noi ma per tutti” del 26enne scrittore sangiorgese Nicola Quondamatteo. Domenica in teatro è stata invece la volta dello scrittore Andrea Maggi: davanti ad una platea interessata ha presentato il volume “Educhiamoli alle regole" nel corso del dialogo con il direttore artistico della rassegna Francesco Rapaccioni. Insegnante di lettere, è il professore di italiano, latino e educazione civica del docu-reality Rai “Il collegio”, programma della tv generalista che nel 2019 ha raggiunto le vette nei dati di ascolto.

Molto attivo sui social, ha superato i 200 mila follower su Instagram, divenendo il professore più seguito e amato dagli studenti d’Italia. Questa mattina Maggi ha incontrato gli studenti nell’auditorium Aylan Kurdi della scuola Borgo Rosselli. Sono intervenuti gli assessori Elisabetta Baldassarri, Francesco Gramegna e la dirigente scolastica dell’Isc Nardi Daniela Medori.

Maggi ha risposto alle domande dei ragazzi partendo dagli spunti nel suo libro intitolato “Guerra ai prof!" sviluppato sul rapporto tra studenti e insegnanti. Il prossimo appuntamento è in programma sabato 8 febbraio alle 17 in biblioteca con Christina Pacella con il volume “La bambina che salvò il mondo" (edizioni Zefiro).

Devi effettuare il login per inviare commenti