Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Stampa questa pagina

Ok ai lavori per il ponte Valloscura, la Giunta approva il progetto esecutivo

PORTO SAN GIORGIO - La Giunta ha approvato il progetto esecutivo di messa in sicurezza e risanamento conservativo del ponte sul fosso Valloscura. Si tratta di un intervento che l’Amministrazione sangiorgese ha deciso insieme al Comune di Fermo. La realizzazione dell’opera risale agli anni ’60. Da allora ha subìto l’attacco dell’ambiente fortemente aggressivo dato dall’ossido di carbonio delle emissioni veicolari e dalla salsedine. L’azione combinata dei due fattori ha degradato, lentamente ma costantemente, le struttura: sulla quasi totalità della superficie esposta ha perso la protezione del copri ferro e le sottostanti barre d’armatura sono fortemente degradate. Da un punto di vista prettamente statico, da una analisi esterna, non sono state rilevate lesioni profonde da far pensare a carenze di portanza ai carichi statici.

L’iter per la gara d’appalto e il conseguente affidamento dei lavori è già stato avviato da parte degli Uffici comunali. Secondo il cronoprogramma la realizzazione delle opere dovrà tenersi entro 45 giorni dal suo inizio, previsto nei primi mesi del prossimo anno. L’intervento è finanziato da entrambi i comuni, la progettazione è stata curata dall’Ufficio tecnico di Porto San Giorgio quale ente capofila. In particolare, si sviluppa in sei fasi: l’eliminazione del materiale ammalorato, il trattamento dell’acciaio e delle superfici con lo specifico materiale, la ricostruzione delle porzioni rimosse, la rasatura e l’impermeabilizzazione contro gli agenti esterni.

“Da diversi anni sia Fermo che Porto San Giorgio hanno attenzionato con regolare cadenza il ponte sul fosso Valloscura innanzitutto per verificare se, al di là del deterioramento esterno, ci potessero essere problemi di tenuta – spiega il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira - . Ciò non è mai emerso. Tuttavia i due Comuni hanno sempre mantenuto nei loro programmi la necessità di provvedere dopo aver reperito le necessarie risorse”.

Devi effettuare il login per inviare commenti