Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

Stampa questa pagina

Distributore automatico in piazza Garibaldi, il Comune vieta la vendita di vino

Il distributore in piazza Garibaldi

PORTO SANT'ELPIDIO – Da Casa dell'acqua e del vino a casa dell'acqua e basta il passo può essere breve. Lo sanno bene i proprietari del distributore automatico che da qualche settimana campeggia in piazza Garibaldi, che si sono visti ritirare dal Comune l'autorizzazione alla vendita di alcolici. L'ufficio Commercio ha infatti verificato come nella richiesta di inizio di nuova attività commerciale presentata dalla ditta, nell'indicazione dei prodotti da commerciare comparisse la dicitura “acqua e altre bevande”, senza specificare cosa fossero in realtà queste altre bevande.

Una questione di forma più che di sostanza, visto che il nome della nuova attività lascia poco spazio all'immaginazione e che le immagini presenti sul distributore spiegano per bene cosa questo vada a distribuire. Per non parlare della presenza di una fessura dove introdurre la tessera sanitaria, necessaria per conoscere l'età di chi fa acquisti. L'Ufficio Commercio ha quindi sospeso la vendita di queste “altre bevande” non meglio specificate, continuando ad autorizzare quella di acqua.

A questo punto gli uomini della Municipale hanno iniziato a tenere d'occhio il distributore, notando che negli ultimi giorni sono state bloccate le fessure dove inserire la tessera sanitaria ed i soldi e la presenza di un cartello con su scritto "Vino non disponibile, in attesa di autorizzazione comunale". Un prendere tempo che, con tutta probabilità, si rivelerà inutile visto che una legge regionale, la n. 27 del 2009, vieta la vendita di bevande alcolici tramite distributori automatici.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli correlati (da tag)