Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità.

VIA VAI

Una vita da rifugista: Luca Mazzoleni ospite del CAI di Fermo

FERMO - Appuntamento venerdì 5 maggio 2017 alle 21,15 presso la Sala Multimediale San Carlo (300 metri dalla sezione CAI di Fermo) con il gestore del Rifugio Franchetti sul Gran Sasso, punto di riferimento per chi frequenta il "piccolo Tibet" abruzzese.

Esiste una vita da rifugista? Certamente sì e ce la racconterà Luca Mazzoleni, storico gestore del Rifugio Franchetti sul Gran Sasso, esperto scialpinista e punto di riferimento per chi frequenta il Piccolo Tibet abruzzese. Serata speciale, quindi, da non mancare. La vita del rifugista è assolutamente diversa dalle altre, uno stile di vita votato all'essenziale in grandi spazi di libertà, nutrito da uno spiccato spirito di accoglienza e contatto affettivo con l'umanità alpinistica e con le genti di montagna. Si tratta di una cultura e di una filosofia del vivere che non nasce dalla rinuncia, dalla marginalità, ma dalla consapevolezza di non aver bisogno, e di sentirsi pieni di piccole cose. Solo chi ama profondamente la montagna può fare questo mestiere che richiede dedizione, competenze, cultura alpina e sensibilità nella tutela. Mazzoleni racchiude questo e molto altro.

Luca Mazzoleni è nato a Roma e da anni vive a Pietracamela (Teramo), alle pendici del Gran Sasso. Iscritto alla sezione romana del Club alpino italiano nel 1977, nel 2008 è stato tra i fondatori della sottosezione Cai di Pietracamela, il suo paese adottivo; dal 1982 al 1987 è stato gestore del rifugio Duca degli Abruzzi al Gran Sasso; dal 1988 gestisce ancora, con la stessa passione, il rifugio Carlo Franchetti; dal 1994 al 2006 ha fatto parte del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico del CAI quale volontario della stazione di Teramo e tecnico di elisoccorso.
E' autore della guida "La montagna incantata, 238 itinerari di scialpinismo nell'Appennino Centrale" (Guide Iter 2014) e della guida all’“Alta via scialpinistica dell'Appennino Centrale” (Porzi Editore 2010). Dal 2005 organizza col CAI Pietracamela i "Raduni scialpinistici dell'Appennino Centrale", manifestazioni non competitive con la finalità di promuovere l'attività scialpinistica nell'Italia Centrale.
Devi effettuare il login per inviare commenti

Lavoro

  • Cercasi Oss
    MoniSa MARCHE, agenzia di Servizi Socio Sanitari di Assistenza alla…
  • Parrucchiere/a
    Importante salone Hair Style di Civitanova Marche (MC), per ampliamento…
  • Operaio esperto
    Ditta operante in Civitanova Marche, zona industriale A, è alla…
  • Bagnini
    GLU Service S.r.l. ricerca un bagnino di salvataggio e/o bagnino…
  • Banconista pizzeria
    Cerco ragazza bella presenza per lavoro come banconista per pizza…

Eventi Oggi

  • Feste popolari
    September Fest
    Macerata
    dal 19/08/2017 al 03/09/2017
  • Feste popolari
    Festival Internazionale del Folklore

    XXIV Edizione. Incontro di cultura popolare


    Macerata
    19 Aug 2017
  • Teatro e Danza
    Festival Internazionale del Folklore

    XXIV Edizione. Incontro di cultura popolare


    Macerata
    19 Aug 2017
  • Feste popolari
    La Corrida Recanatese “Big”

    stand gaastronomici e serata danzante con i Balla Onda e registrazione de “La Nostra Gente


    Recanati
    19 Aug 2017
  • Altri eventi
    Ventimilarighesottoimari in giallo

    il meglio del noir internazionale e italiano a Senigallia


    Senigallia
    dal 19/08/2017 al 26/08/2017
  • Feste popolari
    Nottenera

    installazioni site-specific, spettacoli, concerti, performance di nuovo circo, osservazioni della volta celeste, cinema d’animazione, workshop, creatività, scienza e sapori


    Serra de conti
    19 Aug 2017
Festa di San Rocco

Annunci

Vai all'inizio della pagina